Disuguaglianze metropolitane: un confronto con Milano e Napoli

Nel territorio di Roma Capitale le disuguaglianze socio-economiche e gli indicatori di sviluppo umano mostrano una forte connotazione territoriale, essendo concentrati geograficamente e sensibili al variare della distanza dal centro della città.

Le analisi di #mapparoma per zona urbanistica evidenziano i molti indicatori sottostanti ai grandi cambiamenti demografici, sociali ed economici che hanno interessato Roma negli ultimi anni, insieme e spesso a causa dell’espansione edilizia.

Per meglio comprendere le peculiarità dei fenomeni sinora mappati nell’area romana, in questo contributo si confrontano tra loro le tre aree metropolitane italiane più popolose, analizzando le suddivisioni sub-comunali dei capoluoghi e gli altri comuni della città metropolitana: per Roma 155 zone urbanistiche e 120 comuni, per Milano 88 nuclei di identità locale e 133 comuni, per Napoli 30 quartieri e 91 comuni.

Continua a leggere

Il dataset utilizzato è disponibile come open data

Le disuguaglianze di istruzione, occupazione, reddito e sviluppo umano nei quartieri di Roma

Keti Lelo, Salvatore e Federico Tomassi presentano i dati di #mapparoma, un progetto sulla distribuzione spaziale delle disuguaglianze socio-economiche nel territorio comunale di Roma e sulle sue cause. Basandosi su dati di fonti differenti – aggregati a livello di quartiere e disponibili per le 155 zone urbanistiche in cui è diviso il territorio comunale – gli autori analizzano la distribuzione spaziale degli indicatori di istruzione, occupazione e sviluppo umano e documentano l’esistenza di una significativa polarizzazione.