Bernardi, A., Monni,S. (2019), Parole chiave per l’impresa cooperativa del futuro. Bologna: Il Mulino.

Andrea Bernardi e Salvatore Monni “Parole Chiave per l’impresa cooperativa del futuro” Il Mulino, 2019.

#mapparoma una tombola per il diritto al gioco in periferia

Il prossimo 20 dicembre #mapparoma insieme a Massimo Vallati, Graziana Dizonno, Gianluca Atzeni e Claudia Frontani ha organizzato una Tombola di beneficenza, tutto il ricavato andrà per l’iscrizione al centro estivo del #calciosociale del campo dei miracoli a Corviale per bambini che non possono permetterserlo. Una tombola per il Diritto al Gioco un diritto troppo spesso dimenticato, un diritto che siamo soliti considerare sacro solo per i nostri di figli. Vi aspettiamo, e visto che non saremo pochi vi chiedo la cortesia di inviarmi una mail a: salvatoremonni@gmail.com per segnalarmi la vostra presenza. Sarà una serata di festa dedicata alla nostra città perchè #unaltracittàèpossibile

 

Al via il Bando per l’edizione 2018/2019 del Master in Impresa Cooperativa: Economia, Diritto e Management

È online il Bando per l’edizione 2018/2019 del “Master in Impresa Cooperativa: Economia, Diritto e Management”. La scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 18 gennaio 2019. I posti sono limitati e l’Alleanza delle Cooperative Italiane mette a disposizione degli studenti meritevoli borse di studio a totale copertura delle spese di iscrizione.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la Segreteria del Master all’indirizzo: info@mastercoop.it.

Vai al Bando

Vai al Regolamento

La povertà

La povertà

Ahi, non vuoi,
ti spaventa
la povertà,
non vuoi
andare con scarpe rotte al mercato
e tornare col vecchio vestito.
Amore, non amiamo,
come vogliono i ricchi,
la miseria. Noi
la estirperemo come dente maligno
che finora ha morso il cuore dell’uomo.
Ma non voglio
che tu la tema.
Se per mia colpa arriva alla tua casa,
se la povertà scaccia
le tue scarpe dorate,
che non scacci il tuo sorriso
che é il pane della mia vita
Se non puoi pagare l’affitto
esci al lavoro con passo orgoglioso,
e pensa, amore, che ti sto guardando
e uniti siamo la maggior ricchezza
che mai s’è riunita sulla terra.

Neruda

Uno sguardo dentro la città: #mapparoma presenta Roma

“Uno sguardo dentro la città: #mapparoma presenta Roma” Università degli Studi Roma Tre, 12 Novembre 2018.

7 novembre 2018 Intervista a 6 suRadio1

Il #podcast di #RadioUno con l’intervista di questa mattina (dal minuto 16:00)  parliamo di periferie e #mapparoma.

Roma, periferie ed esclusione sociale

Molte trasformazioni sono avvenute a Roma negli ultimi due decenni, con la crisi della pubblica amministrazione, delle partecipazioni pubbliche e della spesa pubblica, il motore tradizionale di crescita della città. È proprio per fronteggiare queste dinamiche che nel 1993 con la prima giunta Rutelli nasceva il cosiddetto “Modello Roma”, cioè un processo di cambiamento strutturale basato sull’economia della conoscenza e orientato verso le nuove tecnologie, il turismo di massa, la finanza, i servizi avanzati, l’audiovisivo, la cultura e la ricerca. In effetti, i risultati sono stati positivi – almeno fino allo scoppio della crisi economica – in termini di crescita del PIL, reddito pro capite e flussi turistici, compensando il minore ruolo pubblico. Continua a leggere su: https://www.economiaepolitica.it/lavoro-e-diritti/distribuzione-e-poverta/roma-periferie-ed-esclusione-sociale/

 

#mapparoma25 – L’esclusione sociale nei quartieri di Roma

“Tutti questi indicatori concordano nell’evidenziare che i problemi di ordine sociale ed economico sono concentrati nelle periferie che sorgono intorno o fuori dal GRA e in tutto il quadrante est anche all’interno del GRA stesso (Municipi IV, V e VI), oltre ad alcuni quartieri più centrali con caratteristiche peculiari come Esquilino, che di conseguenza hanno indici di disagio sociale superiori alla media romana. Sono invece generalmente le zone intorno al centro storico a mostrare le minori criticità in ognuno degli indicatori considerati, sia pure con eccezioni come Della Vittoria, e ad avere indici di disagio sociale inferiori alla media romana. L’omogeneità di questi indicatori è confermata dagli indici di correlazione elevati e significativi (compresi tra 0,5 e 0,6) in particolare tra non completamento della scuola media, potenziale disagio economico e disagio sociale, oltre che tra non completamento e NEET. Come già accennato per altre mappe, sebbene gli unici dati disponibili con questo livello di dettaglio siano quelli del Censimento 2011, che ovviamente in valore assoluto possono non rispecchiare l’andamento delle disuguaglianze e dell’esclusione sociale in seguito alla crisi economica, in termini relativi mantengono la capacità di mostrare le differenze tra i quartieri romani.” Continua a leggere su: http://mapparoma.blogspot.com/2018/09/mapparoma25-lesclusione-sociale-nei.html